15 motivazioni per eliminare il divieto di cannabis


Quindici buoni motivi per eliminare il divieto di cannabis in Ticino e nel mondo.

CannabisTi

 

1 – Il divieto di cannabis implica l’esistenza di un mercato illegale che conduce alla criminalità, al quale anche i minori hanno facilmente accesso e che rende impossibile qualunque controllo.

2 – Il divieto di cannabis rappresenta una enorme entrata economica per la mafia e per la criminalità organizzata, che utilizzano queste entrate per finanziare attività criminali gravi o riciclano il denaro sporco, indebolendo così l’economia legale.

3 – Il divieto di cannabis favorisce comportamenti antisociali e trasforma forzatamente in “delinquenti” i soggetti che la consumano.

4 – Il divieto di cannabis porta a prezzi molto più alti imposti dalle associazioni criminali.

5 – Il divieto di cannabis esercita una pressione enorme sulle risorse del sistema giudiziario e sulle forze dell’ordine, i quali sono nati con lo scopo di garantire l’ordine pubblico, non di limitare o violare la libertà personale dei cittadini.

6 – I risultati che hanno dato lunghi anni di divieto sono profondamente negativi, e non giustificano ulteriori investimenti di denaro e di energie in questa direzione.

7 – Il divieto di cannabis provoca danni alla credibilita del governo, dal momento che il suo uso é gia consolidato nella società.

8 – Il divieto di cannabis é uno dei pilastri della “guerra alla droga”, che porta a massicce violazioni dei diritti umani a livello mondiale, danneggia l’ambiente e il sostentamento delle persone.

9 – l divieto di cannabis impedisce lo sviluppo degli impieghi industriali della pianta di canapa, che può sostituire in tutto e per tutto il petrolio.

10 – Il divieto di cannabis rende impossibili i normali controlli che garantiscono la qualità del prodotto. Ciò permette al mercato illecito di mettere in commercio prodotti di scarsissima qualità, che causano problemi di salute e patologie tra i consumatori.

11 – Il divieto criminalizza i consumatori di cannabis con conseguenze sociali disastrose per gli interessati, incidendo in modo profondamente negativo nei rapporti con la famiglia, nel lavoro e nell’ambiente di vita.

12 – Il divieto di cannabis viola il diritto di ciascuno di noi di poter decidere per il proprio corpo e per la propria mente.

13 – Il divieto di cannabis nega a tutti l’accesso ad un farmaco capace di promuovere la salute ed il benessere di ognuno di noi.

14 – Il divieto di cannabis scoraggia e spesso impedisce i medici nella prescrizione e nella somministrazione di tale sostanza, ma specialmente ostacola e rallenta la ricerca scientifica circa suoi effetti medicinali, utilissimi per il trattamento di diverse malattie come l’HIV / AIDS, la sclerosi multipla, il cancro ed il dolore cronico.

15 – Il divieto di cannabis priva il governo della possibilità di accisa o di imposta sul prodotto. 

 ..poi ce ne sarebbero altri..

Noi diciamo STOP all’irrazionale ed inutile discriminazione della canapa, è giunto il tempo della legalizzazione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...